OSM, approfondimenti riguardo l’utilizzo con la fatturazione elettronica. Gestione fatture attive e passive

FATTURE ATTIVE

Per l’invio delle fatture elettroniche è necessario creare le fatture normalmente, all’interno di  “Fatture di vendita”, cambiarle in stato “Emessa” e salvarle. Dopodichè, dal plugin in alto a destra “Fatturazione elettronica”, va premuto “Genera” per generare la fattura elettronica ed infine selezionare “Invia”. L’invio ti darà un messaggio di fattura inviata correttamente.

Dopo che la fattura è stata inviata, cambierà lo stato in “In elaborazione” nella vista principale delle fatture:

Dato che le ricevute di consegna delle fatture elettroniche non sono immediate, serve verificare che la fattura sia stata ricevuta correttamente, cercando le ricevute dopo qualche ora, o il giorno successivo all’invio. Per cercare le ricevute e aggiornare gli stati delle fatture inviate, dalla lista delle fatture di vendita, si deve cliccare in alto a destra sul plugin “Ricevute FE” e premere “Ricerca…”:

Il  sistema in questo modo, verificherà la presenza di ricevute. Se vengono rilevate delle ricevute da importare, basterà confermare l’importazione e tornando nella lista delle fatture di vendita si visualizzerà lo stato aggiornato. Gli stati possono essere:

  • In elaborazione
  • Consegnata
  • Scartata
  • Mancata consegna
  • Accettata (solo Pubblica Amministrazione)
  • Rifiutata (solo Pubblica Amministrazione)

Per completare l’importazione, gli unici dati obbligatori sono quelli contrassegnati con un asterisco, per cui:

  • Tipo fattura
  • Pagamento
  • Dati contabili (iva e conto). Il conto è soggettivo. Nel dubbio, scegliere “Spese varie” se non si sta tenendo la contabilità interna.